Talk to the future Week – Prima edizione

Dal 10 al 14 luglio 2023 - Palazzo di Giustizia di MilanoCampagna ideata e realizzata dall’Ordine degli Avvocati di Milano, con il patrocinio del Consiglio Nazionale Forense (CNF) e l’Organismo Congressuale Forense (OCF).

Una settimana dedicata al futuro, ai temi legati all’intelligenza artificiale applicata al contesto legale e alla tutela dei diritti dei cittadini. Trai temi: intelligenza artificiale e decisioni umane; etica dell’intelligenza artificiale; il volto umano della tecnologia e il suo ruolo per contribuire al superamento delle varie forme di diseguaglianze; le novità che riguardano il processo civile telematico e il processo penale telematico; un focus sul Tribunale Unificato dei Brevetti: il primo tribunale nativo digitale.

Il 13 luglio 2023 alle ore 20.00 presso l' Abbazia di Mirasole, festa d’estate solidale: apericena e intrattenimento. Per prenotazione clicca qui

L'iniziativa

Una settimana che vuol segnare una strada, tracciando un sentiero che risponda alla vocazione milanese di apripista per l’innovazione. Talk to the future si propone di diventare un appuntamento annuale istituzionale dell’Ordine degli Avvocati di Milano (seconda settimana di luglio); un appuntamento corale dedicato ai “temi del futuro con un impatto sul presente”, con l’obiettivo di promuovere la cultura dell’innovazione e fare in modo che le nuove opportunità tecnologiche non siano un privilegio di alcuni, ma siano in grado di riguardare tutti.

Parteciperanno istituzioni nazionali del mondo Giustizia, esperti del settore, avvocati, giuristi, accademici e professionisti impegnati a comprendere come l'intelligenza artificiale stia trasformando il mondo legale e la società.

Festa d’estate solidale

Quando: 13 luglio 2023 – ore 20.00/00.00Dove: Abbazia di Mirasole ( Str. Consortile Mirasole, 7, 20073 Opera MI)La prima festa dell’estate dell’Ordine di Milano.

Un’occasione per stare insieme salutarci prima delle ferie e raccogliere fondi per la ONLUS dell’Ordine degli Avvocati di Milano. In questo caso i fondi raccolti (al netto dei costi vivi dell’evento) saranno utilizzati per la realizzazione di progetti che favoriranno il superamento del GAP culturale legato all’impatto tecnologico in ambito legale.Il costo a persona è di 35 euro. Previsto: apericena in compagnia e buona musicaTicket: 35 euro a personaPer prenotazione e acquisto biglietti d’ingresso clicca qui

Si ringraziano

Il programma

Tutti gli eventi sono accreditati e le iscrizioni sono disponibili su Sfera

Gli eventi suddivisi per giornata

Tutti gli eventi sono accreditati e le iscrizioni sono disponibili su Sfera e saranno trasmessi online su tutti i canali social dell'Ordine

Programma del 10 luglio

Programma dell'11 luglio

Programma del 12 luglio

Programma del 13 luglio

Programma del 14 luglio

Seguici sui nostri social

Ordine Avvocati Milano
Ordine Avvocati Milano4 days ago
CONTRAZIONE DEL DIRITTO DI DIFESA: A MILANO IL PROCESSO TELEMATICO È BLOCCATO.

Da ieri è impossibile consultare i fascicoli dei procedimenti civili presso tutti gli Uffici del distretto di Milano e si registrano rallentamenti nell’accesso anche alla piattaforma penale.

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano, nella seduta dell’11 aprile 2024, si è espresso con una Delibera per esprimere il disagio degli avvocati milanesi e sollecitare le istituzioni competenti.

Continuano a pervenire segnalazioni da parte degli avvocati di estrema difficoltà e, a far data dall’11 aprile, di sostanziale impossibilità a consultare i fascicoli dei procedimenti civili presso tutti gli Uffici del distretto di Milano (Tribunale e Corte di Appello); inoltre il sistema appare rallentato anche in relazione ai servizi disponibili su https:\\pst.giustizia.it e, nello specifico, con riguardo all’accesso alla piattaforma penale (portale deposito atti penali).
Nessuna comunicazione è giunta dopo la pubblicazione, lo scorso 8 aprile, sul sito ministeriale Portale Dei Servizi Telematici della notizia dei rallentamenti del sistema di consultazione e nessuna assicurazione è stata fornita in merito alla tempistica con cui verrà ripristinato e reso disponibile il servizio.

La situazione appare oltremodo preoccupante: il mancato/difficoltoso accesso ai registri di cancelleria determina, infatti, la sostanziale limitazione dei diritti di difesa, nonché l'impossibilità per il difensore di compiere gli adempimenti necessari all'esercizio di tale diritto, quali l'estrazione di atti e provvedimenti per procedere alla tempestiva notifica degli stessi;

La capacità delle infrastrutture informatiche risulta insufficiente, soprattutto da quando è avvenuta l’implementazione delle procedure telematiche con l’estensione ai procedimenti del Giudice di Pace e presso il Tribunale per i minorenni, oltre che nel settore penale. Tale situazione in divenire risulterà ancora più critica, considerando che dal 1° gennaio 2025 è prevista l’entrata in vigore del procedimento telematico penale anche per gli atti del Tribunale.

“Ci troviamo in una situazione paradossale e distonica – commenta Antonino La Lumia, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Milano – per un verso costruiamo progetti di sperimentazione di utilizzo di sistemi di intelligenza artificiale e contemporaneamente ci confrontiamo con l’impossibilità di lavorare con strumenti che dovrebbero essere acquisiti e in piena operatività. Confidiamo che questa situazione emergenziale si risolva al più presto. Confermo la nostra piena disponibilità dell’Ordine a collaborare con le Autorità giudiziarie, per sostenere e promuovere ogni iniziativa volta al pieno ed efficiente sviluppo del processo telematico. Chiediamo al Governo e al Ministero della Giustizia di adottare urgentemente ogni provvedimento necessario volto a garantire l’immediato ripristino dei servizi di consultazione del Processo Telematico e ad assicurare - sin da subito e nel prossimo futuro - la piena funzionalità e fruibilità dei sistemi informatici da cui dipendono tutte le procedure telematiche.”
9 months ago
9 months ago
9 months ago
9 months ago
9 months ago
9 months ago